E ora “Hercules e il Re degli Inferi”

HERCULES CAST
HERCULES CAST

La Compagnia dei Balocchi di Sasà Neri torna in scena per “La Stagione della Luna”. E, a sorpresa, visto il successo de “Gli Aristojazz”, anche il nuovo musical, “Hercules e il Re degli Inferi”, entra al vaglio del Sae Institute di Milano sotto il profilo audio. Apuntamento venerdì 15 dicembre al Teatro Annibale di Messina alle ore 17:30 e alle ore 21.

Sul palco saliranno Gabriele Casablanca e Riccardo Ingegneri, protagonisti nei ruoli del titolo, Hercules e Ade, Margherita Frisone (Megara e coach di dizione e fonetica della compagnia), Davide Colnaghi (Filottete), la new entry Leonardo Mercadante, uno degli artisti del Teatro degli Esoscheletri, (Zeus), Maddalena Mannino (Era), Chiara Frisone e Claudia Aragona (Pena e Panico), Alessia Bombaci (Pegaso), Santi Lembo (Apollo), Giandomenico Arnao (Narciso), Damiano Gatto (Ermes), Emanuel Raffa e Alessia D’Angelo (Anfitrione e Alcmena).

In scena anche tre straordinarie parche: Chiara Caravella (anche vocal coach della compagnia), Marica Calogero e Cristina Dainotti (anche make up artist). Le muse schierano in campo Alessandra Borgosano e Nancy Catalano (entrambe anche assistenti di regia), Mariangela Bruno, Alice Ingegneri, Enrica La Rosa, Maria Serena Salvatore e Gaia Scorza. Non basta. Le “contromuse” sono interpretate da Luciano Accordi (anche direttore di palcoscenico e coach di recitazione), Giulia Ardizzone, Emilia Cacciola, Marina Cacciola, Irene Sangari, Laura Motta e Mireya Trovato.

E ancora: i tebani sono Rodolfo Barraci, Giorgio Galipò, Francesco Gerbino, Giuseppe Lo Presti, Giuseppe Scopelliti, Gianfranco Rodi e Simone Siclari (entrambi anche alla chitarra). I Titani sono Arianna Cama, Davide Caputo, Giuseppe Caudo, Carola Colajanni, Giorgia Costanzo, Laura Fiorello, Silvia La Face ed Erika Siclari.

La live band è composta da Giulio Decembrini al piano (e alla direzione musiccale), Andrea Trovato alla batteria, Riccardo Ingegneri al basso e chitarra oltre che da Gianfranco Rodi e Simone Siclari alla chitarra.

Dietre le quinte Claudia Bertuccelli alle coreografie, Elsa La Spada alle scenografie, Titti Galasso e Mimma Matina ai costumi con Giulia Alesci agli oggetti di scena, e Simone Lo Presti sound designer con il service di Danilo Auditore. Alla regia Sasà Neri.

E intanto …

 

Margherita Frisone, Alice Ingegneri, Marea Mammano

 

 

 

 

 

Tre performer degli ensemble di Sasà Neri hanno colpito il bersaglio che si erano prefissate. Ovvero Londra, Dublino e Parigi. Margherita Frisone, 23 anni, dopo il master a numero chiuso alla Royal Academy of Dramatic Art che ha svolto rinunciando a qualsiasi possibilità di vacanza, è stata ammessa al Foundation Year della Arts Educational School di Londra. Alice Ingegneri, in scena fin da quando aveva sei anni per Sasà Neri, di cui è figlia, sta per compiere 22 anni. Dall’autunno 2018 Alice sarà a Dublino. Ha infatti superato al primo tentativo il provino dell’Irish Film Academy. Marea Mammano, 19 anni, è una dei soli 30 vincitori delle audizioni per l’assegnazione di un contratto a tempo indeterminato Disney ed è già a Parigi a Disneyland come character performer, diventata ufficialmente parte dei cast member della produzione Disney.

In scena

Compagnia dei Balocchi > In scena > Nuova Stagione, nuovi musical