17 luglio 2015 8:22

BALOCCHI / “Hercules” scatena gli applausi

Gabriele Casablanca
Gabriele Casablanca

In scena – ma la si vede appena – c’è perfino Agnese Carrubba, la vocal coach. Suona il piano. Già, perché questo è spettacolo “senza rete”. Tutto interamente dal vivo, musica, canto, danza, recitazione, come l’ha voluto il regista Sasà Neri, affiancato, oltre che da Agnese Carrubba, anche da Sarah Lanza che firma le coreografie.

E’ “Hercules. L’eroe degli eroi”, il musical dei Balocchi “all live” che vince ogni scommessa già al debutto. Conquista applausi a scena aperta. Fa emozionare e divertire i piccini, che si sbracciano, ridono, accennano canzoni, e incanta gli adulti, che colgono l’ironia, il garbo, le strizzatine d’occhio del testo. Applaudono tutti, più e più volte. Applaudono così tanto che la compagnia non smette di dare spettacolo nemmeno quando lo spettacolo è terminato. E lì, dalle tavole del palcoscenico, improvvisa uno dei masterpiece de “Il Re Leone”, giusto un assaggio, che scatena letteralmente la platea.

I Balocchi vanno in scena senza aver potuto fare la prova generale a causa dell’intenso calendario di appuntamenti del Giardino Corallo, come ricorda dal palco Rino Miano, direttore artistico della rassegna Teatro Insieme Estate 2015 che ha voluto proporre ben tre date di questa compagnia di giovani, straordinari artisti messinesi. Li accolgono una marea di spettatori, davvero tanti, e un bel po’ di giornalisti. Protagonista nel ruolo del titolo l’impeccabile Gabriele Casablanca, neanche maggiorenne, con Gianluca Minissale in cameo come Zeus, si stagliano Gianpiero Santoro (Filottete), Enrica La Rosa (Megara), Riccardo Ingegneri (Ade), Mario Sturniolo (Pegaso), tra gli spettacolari interventi delle muse (Marica Calogero,Chiara Caravella, Giuliana Currò, Nancy Catalano, Alice Ingegneri, Alessandra Borgosano, Bernadette Malaponti, Margherita Frisone, Silvia Santospirito) e delle parche (Alessia Di Fiore, Cetty Franchina, Antonella Gravina), i guizzi ironici dei tebani (Jeff Valerio Sisti Anderson, Giorgio Galipò, Andrea Merenda, Martina Bertino), la sorprendente bravura di Rebecca Longo (Pena) e Chiara Frisone (Panico), le “cucciole” della Compagnia, appena undicenni, e le interpretazioni curatissime di Santino Barillà (Anfitrione), Deborah Panarello (Acmena), Roberto Randazzo (Ermes), Smeralda De Luca (Era), Giandomenico Arnao (Narciso).

“Hercules” (con Mimma Matino ai costumi, Elsa La Spada alle coreografie, Danilo Auditore al desk tecnico con l’ausilio di Simone Lo Presti Dj Biscotto) fa da apripista alle altre due date in calendario per Teatro Insieme Estate 2015, appunto “ll Re Leone e il Cerchio della vita” il 6 agosto e “La Bella e la Bestia e la Rosa Incantata” il 5 settembre, e fioccano gli abbonamenti, fioccano le prenotazioni. Ma in qualche modo lancia anche “Antigone. The black, rock tragedy” di EsosTheatre – Il Teatro degli Esoscheletri, che debutterà, sempre al Corallo, sempre per Teatro Insieme, sempre con Sasà Neri alla regia, il 25 luglio. Lo fa ammiccando e citandolo, qui e là durante la rappresentazione, con molti degli spettatori che sono fan e hanno già acquistato il biglietto. E molti altri che, semplicemente, grazie ad “Hercules”, si sono incuriositi  e hanno deciso di prenotarsi anche per “Antigone”.

Formula vincente, questa dell’alternanza tra Balocchi ed Esoscheletri, con molti artisti presenti agli spettacoli degli uni e degli altri, capaci cioé di passare da un’atmosfera al suo opposto, da ruolo da protagonista a quello di secondo piano, dalla commedia alla tragedia, dal musical all’opera pop-rock, dal sapore disney al teatro classico greco. Appuntamento doppio, peraltro, quello di “Antigone”. In scena, a sorpresa, non solo gli Esoscheletri, ma anche i Balocchi e anche un gruppo di talentuosi appassionati che, semplicemente, hanno chiesto di esserci e dalla comoda poltrona di spettatori salgono sul travolgente podio di interpreti.

 

 

In scena

Compagnia dei Balocchi > In scena > Nuova Stagione, nuovi musical